Come arredare un monolocale

Il monolocale è ormai protagonista della nostra società: sempre più persone, per scelta o necessità, abitano in pochi metri quadrati e si scontrano quotidianamente con le difficoltà connesse ad una vita passata in spazi “extra-small”.

 

Lo spazio esiguo, la ridotta illuminazione naturale e la convivenza delle funzioni rappresentano le principali problematiche connesse alla vita in monolocale, e solo un architetto esperto può aiutarvi ad arredarlo e progettarlo venendo incontro alle vostre esigenze.
Quando si arreda un open-space ci sono alcune regole che vanno rispettate ed in primis è necessario organizzare bene gli spazi, cercando di suddividerlo in zone tematiche.
Partiamo dall’ingresso in cui dovremmo riporre un attaccapanni e un mobile contenitivo. Sfruttiamo tutta l’altezza e scegliamolo dotato di ante scorrevoli specchiate: in questo modo otterremo l’illusione di uno spazio più grande e luminoso.

 

 

Zona giorno
Posizioniamo l’area cottura in una zona ben illuminata e areata, cercando di ottimizzare lo spazio scegliendo una cucina lineare, tavolo a ribalta e sedie pieghevoli.
Con pensili, mobili ed elettrodomestici su un solo lato della stanza e arredi riponibili, rimarrà molto spazio libero per le altre funzioni. Completiamo la zona giorno con un classico divano letto, mobile tv con rotelle e delle mensole su cui posizionare i libri.

 

 

Zona notte
La cosa migliore è scegliere un letto a soppalco posizionato in un angolo della stanza: soluzione che ottimizza gli spazi e riserva alla zona notte la giusta privacy. La zona sottostante può essere usata per creare un angolo studio o una grande armadiatura. Il guardaroba dovrà essere organizzato nei minimi dettagli suddividendolo attraverso cassetti e scatole in scomparti differenziati.

 

 

Bagno
In bagno sono i particolari a fare la differenza: scegliamo un termoarredo e una lavatrice con carica dall’alto. Per stendere i panni dotiamoci di uno stendino da doccia, richiudibile quando non serve. Infine attrezziamo un angolo del bagno con un mobile contenitivo in cui riporre l’occorrente per le pulizie.

 

Colori tenui e molta illuminazione
E dopo aver pensato all’organizzazione in ogni dettaglio i nostri esperti ci riservano ancora qualche dritta e ci sottolineano l’importanza dell’illuminazione e del colore quando si va ad arredare uno spazio esiguo.
Quando l’area è limitata dobbiamo cercare di scegliere tonalità tenui per pareti, pavimenti e arredi che siano in grado di far sembrare l’ambiente più grande senza appesantirlo. Prediligiamo il colore bianco che ha la facoltà di far percepire un aumento del volume di circa il 10%. Esso contiene al suo interno tutti i colori dello spettro elettromagnetico e aumenta la luminosità del vano riflettendo maggiormente la luce naturale.
Un altro segreto per aumentare l’impressione di ampiezza del vano è quello di illuminare la stanza con punti luce differenziati in modo da limitare le zone d’ombra.

Ora non ci resta che provare e mettere in pratica questi piccoli e non invasivi espedienti. Siamo certi che la percezione del nostro piccolo monolocale cambierà facendolo sembrare sempre più confortevole e simile alla casa dei nostri sogni.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *